Incontri al Liceo classico su alimentazione e devianze giovanili

foto 1Mercoledì 10 e sabato 27 aprile, presso l’aula magna “Pietro Ingrao” del Liceo classico “Vitruvio Pollione” di Formia, le classi quarte e quinte ginnasiali della sezione classica dell’Istituto hanno partecipato, con significativo interesse e soddisfazione, a due incontri sulle buone pratiche da attuare per una corretta alimentazione e al fine di prevenire le devianze giovanili .

Entrambi gli incontri, organizzati dai docenti del Dipartimento di Scienze Motorie, hanno visto la partecipazione, al primo, del dott. Aldo Minutillo, nutrizionista, e della psicologa Federica Di Manno.  Questi ultimi, dopo aver trattato e discusso su tematiche quali l’anoressia e l’obesità, hanno sottolineato l’importanza, sin dall’età adolescenziale, di una corretta alimentazione tesa a garantire nel tempo la migliore forma di benessere psicofisico. Grazie a essa, infatti, è possibile trovare un equilibrio stabile tra mente e corpo, magari favorendo la dieta mediterranea ad altre diete salutari, per vivere serenamente la propria età sfuggendo nel corso della vita ai rischi di patologie cardiovascolari legati al sovrappeso o all’obesità.

Il secondo incontro ha approfondito altre tematiche importanti quali l’alcol e la droga, registrando la fattiva collaborazione del Rotary Club Sezione Formia – Gaeta. Dopo il saluto del Presidente del Rotary Club, il dott. Alberto Pensiero, la dott.ssa Stefania Valerio ha posto in evidenza come gli adolescenti di età compresa tra i 12 e i 16 anni siano le principali vittime di queste dipendenze e, solo attraverso la prevenzione e l’approfondimento di tali problematiche, si può ridurne l’incidenza. Sono inoltre intervenuti il sottotenente Coletta della compagnia dei Carabinieri di Formia, che ha preceduto la dimostrazione da parte della pattuglia del NORM delle attività di controllo stradale con l’ausilio di un “Precursore” e un “Etilometro” a cura del Maresciallo Aiutante Agostino Pellegrino. Ha infine preso la parola il dott. Ermanno Kugler che ha approfondito la tematica del tabagismo. I ragazzi delle quinte ginnasiali hanno rivolto loro domande attinenti, dimostrando un forte interesse.

Gli esperti intervenuti in queste due iniziative, rilevanti per la loro indubbia utilità, hanno accolto l’invito a prendere parte attivamente ai progetti e ad approfondire problematiche fortemente sentite e di notevole attualità per il mondo dei giovani.

Foto 1

Foto 2

Foto 3