Viaggio della memoria degli studenti della regione Lazio-14-16 aprile 2019

ImmagineImpossibile narrare in un diario di bordo, com’è consuetudine nella vita scolastica, la storia di un viaggio breve, ma di estrema intensità, qual è stata l’esperienza, appena conclusa, di tre allieve della nostra scuola, Angela De Fusco (classe 4AE del Liceo delle Scienze Umane, opzione economico-giuridica), Flavia Di Russo (classe 3E del Liceo Classico) e Marlene Valente (classe 4AE del Liceo delle Scienze Umane, opzione economico-giuridica), accompagnate dalla prof.ssa Maria Concetta Petone, docente vicaria del Dirigente scolastico presso la sede del Liceo “M.T. Cicerone”.

Si è trattato di un’esperienza veramente particolare, viaggio di luoghi e di storia naturalmente, ma anche viaggio dentro storie e testimonianze destinate a rimanere nella mente e nel cuore.

Fondamentale e preziosa la presenza in ogni momento dei testimoni della Shoah, Sami Modiano, Tatiana ed Andra Bucci, presenza che ha accompagnato, sostenuto ed illuminato questo percorso che in alcuni momenti ha avuto l’intensità di un pellegrinaggio laico. La forza emotiva delle loro storie straordinarie e tragiche, generosamente narrate con dignità e pudore è stata accolta dal silenzio commosso, partecipe e affettuoso dei presenti, nel rispetto delle loro persone e delle loro storie.

Un momento particolarmente commovente ed intenso è stata la recitazione del Kaddish nel campo di Birkenau, con la partecipazione degli esponenti romani della Comunità Ebraica di Roma e di un gruppo di studenti provenienti da Israele.

Nel campo di Auschwitz I la deposizione di fiori nel cortile del Blocco 11, luogo del martirio, fra gli altri, di Padre Massimiliano Kolbe, ha concluso la visita ai campi.

Determinante e particolarmente formativo il ruolo dei due storici, Prof. Umberto Gentiloni (Università La Sapienza di Roma) e Prof. Marcello Pezzetti (Università degli Studi Roma Tre), che hanno preparato alla visita docenti e studenti negli incontri preliminari di Roma, hanno poi personalmente guidato la visita nei luoghi della memoria nella città di Cracovia, hanno analiticamente descritto in loco vita e organizzazione nei campi, e infine hanno animato gli incontri serali di approfondimento e dibattito che si sono tenuti a conclusione di ogni giornata di visita e studio.

Hanno partecipato al viaggio anche esponentidi rilievo delle istituzioni e della cultura, offrendo vari contributi di riflessione nei momenti di approfondimento e dibattito, fra essi il Vice Presidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio, esponenti della Comunità Ebraica di Roma, l’attore Fabrizio Gifuni, che ha letto brani tratti da “I sommersi e i salvati” di Primo Levi.