Strict Standards: Declaration of JParameter::loadSetupFile() should be compatible with JRegistry::loadSetupFile() in /web/htdocs/www.liceoformia.it/home/sito/libraries/joomla/html/parameter.php on line 512

“Mi casa es tu casa” a.s.16/17

01.Mi casa es tu casa

 Scambio culturale  Liceo  “M.T.Cicerone” - IES Bendinat (Mallorca)

Dall’8  al 13 aprile  si è svolta la prima fase del progetto di scambio culturale  tra il Liceo “Cicerone” e  l’Istituto IES Bendinat  (Mallorca) .  Tale iniziativa, giunta  al sesto anno, ha visto crescere sempre più il  numero dei suoi  partecipanti:  dagli  8 alunni coinvolti il primo anno, si è arrivati, infatti,  alla presenza attuale  di ben 27 studenti e 3 docenti  spagnoli ospiti delle classi 4BL, 4CL e 4DL del Liceo Cicerone.

Mi casa es tu casa è un “progetto”  di amicizia e relazione che ogni anno  si rinsalda coinvolgendo  due istituti  che, seppure con storie e tradizioni diverse,  collaborano  per  favorire l'integrazione culturale e linguistica nella prospettiva di una sempre maggiore apertura  all’Europa e  al mondo esterno, come  dimostra  la testimonianza, di seguito riportata,  di una delle alunne protagoniste dello scambio:

«Un’esperienza davvero formativa quella dello scambio culturale con i ragazzi  dell’IES Bendinat di Mallorca, mediante la quale abbiamo avuto la possibilità di arricchirci confrontando ognuno il proprio vissuto culturale e umano.  Gli studenti di Mallorca hanno avuto modo di condividere con noi le ore di lezione delle varie discipline oltre che  visitare il territorio formiano e i suoi dintorni, entrando, così, sempre più  nella  nostra quotidianità.

Il progetto “Mi casa es tu casa” non riguarda solo l’accoglienza dell’altro, quanto il  vivere quasi in simbiosi tutti i momenti della giornata, elemento fondamentale per insegnare a noi ragazzi ad amare la diversità.  Fin dai primi contatti virtuali, infatti,  abbiamo stretto amicizia,  scoprendo  molti interessi in comune che mai avremmo  pensato di  avere. Inoltre, è stato bello vedere  i docenti italiani e spagnoli che, anno dopo anno, manifestano  il loro piacere di incontrarsi  e continuano a costruire questa relazione, come ha sottolineato lo scambio di doni tra i due istituti.

“L’obiettivo formativo di una scuola, d’altro canto, non è solo quello di istruire,  ma anche e, soprattutto, quello di educare i ragazzi a vivere una “grammatica dei sentimenti e delle emozioni”, come ha ricordato anche il nostro Dirigente Scolastico nel saluto di benvenuto.

Molte sono state le uscite didattiche organizzate dai docenti della nostra scuola;  dall’esplorazione del Cisternone romano per ammirarne  i resti di importanza storica ancora tangibili, alla visita guidata dell’Abbazia di Montecassino, e, ancora, dall’escursione alla Montagna Spaccata e alla cittadina di Gaeta Medievale a una giornata trascorsa interamente nella città di Napoli.  A poca distanza dal capoluogo campano, è situata l’antica villa romana di Poppea a Oplontis, un vero gioiello di architettura domestica,  che  ben conserva i suoi affreschi sopravvissuti all’eruzione del Vesuvio nel  79 d.C.: una visita davvero emozionante che ha incantato i nostri amici spagnoli!

La conoscenza, però,non si è limitata soltanto a un ambito culturale, ma si è estesa anche a quello gastronomico; i ragazzi spagnoli, infatti, hanno potuto provare cibi tipicamente italiani, come la pizza napoletana, la pasta e molto altro.

Quest’esperienza, dunque, è stata un’opportunità per tutti noi per  metterci in gioco, superando  la timidezza,  dimostrando di essere più autonomi e responsabili,  condividendo le nostre  abitudini e la nostra quotidianità  con altri coetanei fino a pochi giorni prima sconosciuti e geograficamente distanti: così,  siamo giunti alla  convinzione  che  la geografia si impara camminando, la lingua, soprattutto, praticandola, e la maturità si acquisisce confrontandosi.

Ed ora non ci resta che prepararci, a settembre prossimo, per ricambiare la visita!».

Krizia Celano  (4D Liceo linguistico)